Costituirsi parte civile nei processi di corruzione?

Gentilissimo Professore,

Le scrivo nella Sua veste di Presidente dei Comitati Dossetti.

La notizia degli arresti di politici, pubblici funzionari e imprenditori per
la vicenda MOSE, ennesimo scandalo che fa seguito a quello recente dell’EXPO
2015 e ai tanti altri che li hanno preceduti, costituisce una innegabile
conferma dell’estensione del fenomeno corruttivo nel nostro Paese.
Sembra  che nel nostro Paese sia divenuto normale che chi gestisce denaro
pubblico si senta autorizzato a trarne vantaggi personali e chi deve
controllare non lo faccia con la dovuta diligenza. E che tutti contino su
una sostanziale impunità.
Ancora una volta l’unico organo di controllo e garanzia della legalità, che
svolge correttamente i compiti assegnatigli dalla Costituzione, appare la
Magistratura, cui però non può essere assegnato un ruolo di supplenza
esclusiva della generale assenza di senso etico.

Soprattutto non è possibile accettare, come già si è sentito dire in alcune
dichiarazioni pubbliche, che si stemperi la gravità dei fatti attribuendoli
a una antropologica tendenza italiana alla corruzione. L’offensiva
equiparazione fra cittadini amministrati e quanti, incaricati di funzioni
pubbliche, eludono i doveri a cui sono chiamati, è divenuta intollerabile.
E’ necessario opporsi al rischio di assuefazione e della passiva
accettazione di un fenomeno intollerabile sia sul piano morale che su quello
economico.

Penso che sarebbe pertanto opportuno pensare a una iniziativa che esprima
tangibilmente l’indignazione di tanta parte della opinione pubblica.
Una ipotesi potrebbe essere, ad esempio, la costituzione di un gruppo di
giuristi e avvocati in grado di costituirsi parte civile per conto dei
cittadini italiani nei procedimenti giudiziari relativi a episodi di
corruzione particolarmente significativi; magari chiedendo pubblicamente al
maggior numero possibile di cittadini di aderire all’iniziativa.

Nella speranza che sia possibile assumere iniziative unitarie in questo
senso, cordiali saluti.

Francesco Baicchi
Coordinatore naz. Rete per la Costituzione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: