La Protezione Civile: una mutazione genetica

Lo scandalo della Protezione Civile e la cancellazione della città dell’Aquila

di Roberto De Marco (dall’ultimo numero della rivista “Democrazia e Diritto”)

Un terremoto occorso esattamente trent’anni fa coinvolse tre regioni di questo paese, uccise quasi tremila persone, mise a nudo un sistema di protezione civile inadeguato, fece vacillare il Governo, evidenziò un deficit di prevenzione inaccettabile, certamente ingiustificato per un paese che competeva per le posizioni di vertice tra quelli più “ricchi” e industrializzati.
Quel terremoto in Irpinia del 1980 è stata l’ultima grande catastrofe di questo paese. Altri eventi severi e drammatici hanno successivamente scosso l’opinione Continua a leggere

Annunci